Come lavare gli abiti da lavoro in pochi passi

 

I vestiti con schizzi di vernice, macchie d’olio o altro sporco legato alle attività svolte a lavoro devono sempre essere lavati separatamente dagli altri tessuti. Perciò, non mischiare gli abiti da lavoro con quelli che indossi abitualmente nella tua vita privata e dividili in colori chiari e scuri prima del lavaggio. Se non sei sicuro della temperatura massima possibile per il lavaggio degli indumenti da lavoro o non sai se ci sono altre indicazioni da tenere in considerazione, dai un’occhiata all’etichetta per trovare risposta alle tue domande.

 

Successivamente seleziona un programma per i colorati alla temperatura più alta possibile. A seconda del grado di sporcizia, può anche rivelarsi utile mettere in ammollo i vestiti prima del lavaggio e utilizzare uno smacchiatore. Tuttavia, assicurati che il detersivo usato sia adatto a tessuti molto sporchi.

 

Per sciogliere lo sporco in modo ottimale, non caricare completamente la lavatrice. Un consiglio in più: se finora hai avuto difficoltà a lavare via le macchie dai tuoi abiti da lavoro, immergi i tessuti bianchi meno delicati o anche quelli che non hanno la tendenza a scolorire in una soluzione detergente per tutta la notte prima di pulirli in lavatrice.

 

Lavaggio degli abiti da lavoro: i detersivi tra cui scegliere

L’abbigliamento da lavoro è di solito fatto di tessuti robusti e deve essere il più resistente possibile. In questo caso, Dixan Classico Polvere risulta la scelta ottimale. Tra gli altri prodotti adatti si annoverano:

 

*Si precisa che Henkel non risponde dell’effettivo risultato dei lavaggi e dell’applicazione delle raccomandazioni fornite