Lavare le lenzuola in lavatrice

Passiamo un buon terzo della nostra vita a letto e questo è già di per sé un motivo valido per investire in lenzuola di alta qualità. Infatti, l’esperienza di scivolare tra lussuose coperte di cotone dopo una lunga giornata di lavoro è insostituibile. Scopri come lavare le lenzuola in modo che durino il più a lungo possibile.

cuscini e piumone in piuma d'oca

Cosa contraddistingue le lenzuola di buona qualità?

Oltre a un tessuto di alta qualità, composto per esempio da una fibra naturale, nobile e pura, come il cotone o il lino, le lenzuola di buona qualità sono caratterizzate da un alto numero di fili, ovvero hanno un’alta densità di fili che corrono orizzontalmente e verticalmente per centimetro quadrato.

Le lenzuola con una densità di fili da 200 a 600 sono una buona scelta di base; sono piacevolmente morbide sulla pelle, non sono troppo pesanti e sono abbastanza robuste per un utilizzo prolungato negli anni. Quelle con almeno 1.000 fili o un numero superiore sono considerate biancheria da letto di lusso. Sono particolarmente fini e delicate. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione quando si lava questo tipo di lenzuola.

Lavare correttamente la biancheria da letto di lusso: a cosa dovresti prestare attenzione

Più alto è il numero di fili, più alta è la qualità della biancheria da letto; perciò, risulterà ancora più delicata quando viene lavata. Ciò dipende dal fatto che le lenzuola con un alto numero di fili sono tessute con fili di cotone più sottili e più fini dei filati normali. Se il cotone viene lavato a temperature molto alte, è più probabile che si restringa, si sfilacci o si rompa. Pertanto, è ancora più importante scegliere la giusta temperatura di lavaggio.

A che temperatura lavare le lenzuola?

Tessuti e fili diversi hanno bisogno di cure diverse. Ad esempio, si consigliano di lavare i tessuti delicati, come la seta, in modo diverso rispetto a quelli di cotone. La temperatura migliore per lavare le lenzuola in lavatrice è indicata sull’etichetta. In sua assenza, vale la regola generale di lavarle a 40 °C con un detersivo delicato.

Se segui le istruzioni riportate sull’etichetta e ti accorgi che le lenzuola con un alto numero di fili dovrebbero essere lavate a una temperatura più bassa, difficilmente ti capiterà di sbagliare.

Lavare regolarmente le lenzuola

Potrebbe sembrare paradossale inizialmente, ma è giusto: lavare spesso le lenzuola ne prolunga la vita. Questo perché le particelle di sporco, la polvere e le cellule della pelle si accumulano nelle lenzuola ogni notte e fanno pressione sul tessuto a lungo andare. Più a lungo le particelle rimangono sulle lenzuola, più il tessuto delicato si logora. Perciò, si consiglia di lavare la biancheria da letto ogni settimana per rinfrescarla e impedire l’accumulo di germi e batteri.

Si possono lavare le lenzuola e gli asciugamani insieme?

Anche gli asciugamani sono un tessuto molto usato che va lavato regolarmente, ma non insieme alle lenzuola. Perché? Gli asciugamani possono perdere molti pelucchi quando vengono lavati e asciugati. Piccoli grumi di fibre tessili si staccano dal tessuto e si combinano con altri capi nello stesso carico di lavaggio durante il lavaggio degli asciugamani. Di certo non vorrai che le tue preziose lenzuola bianche escano dalla lavatrice coperte di lanugine.

Un’altra ragione per lavare separatamente gli asciugamani è l’attrito. La consistenza più ruvida di un asciugamano sfrega come carta vetrata sulle lenzuola delicate. Per questioni di tempo si può essere tentati di lavare lenzuola e asciugamani insieme, ma in questo modo non farai altro che ridurre la vita delle tue lenzuola.

Per la stessa ragione, non dovresti neanche lavare le tue belle lenzuola con capi che contengono cerniere, bottoni e altri materiali che possono causare danni al tessuto delicato. È quindi meglio lavare le lenzuola in lavatrice separatamente.

Qual è il detersivo migliore per lavare le lenzuola in lavatrice?

La biancheria da letto di solito non è così sporca o maleodorante come alcuni capi, ad esempio quei calzini sportivi che hai indossato quando hai corso la maratona o il tuo vestito preferito su cui è finita una macchia di vino rosso. Per proteggere le fibre e mantenere l’intensità del colore durante il lavaggio, ti consigliamo di utilizzare Dixan Classico Liquido.

Per le lenzuola scure, si adatta bene Dixan Multicolor Liquido, che aiuta a mantenere la profonda tonalità scura del tessuto a ogni lavaggio. Per le lenzuola colorate, raccomandiamo Dixan Multicolor Liquido, che preserva la brillantezza dei colori. Se lavi delle lenzuola bianche, puoi anche utilizzare Dixan Anti-Odore. L’uso regolare di uno di questi detersivi delicati manterrà le tue lenzuola pulite e fresche, mentre tu puoi rilassarti e dedicarti al dolce far niente.

Deve essere per forza cotone egiziano?

Un ultimo consiglio: le lenzuola in cotone egiziano erano considerate le migliori, ma oggi hanno perso parte del loro prestigio. Tuttavia, se acquisti della biancheria da letto e sulla confezione c’è scritto “cotone egiziano”, ciò potrebbe significare la realizzazione con cotone di alta qualità oppure con uno di qualità inferiore coltivato in Egitto.

*Si precisa che Henkel non risponde dell’effettivo risultato dei lavaggi e dell’applicazione delle raccomandazioni fornite

Altri prodotti

  • Dixan DISCS Total Hygiene

    Dixan DISCS Pulito & Igiene

  • Dixan Universal Gel

    Dixan Classico Liquido

  • Dixan Color Gel

    Dixan Multicolor Liquido

Ultimi articoli

  • un letto bianco con lenzuola bianche davanti ad una finestra

    Rimozione di macchie dalle lenzuola

  • Tessuti delicati

    Capi delicati

  • bicchiere di vino rosso rovesciato e macchia di vino rosso su tappeto bianco

    Come togliere le macchie di vino rosso dai tessuti?