Lavaggio del lino: lavare una camicia di lino

Traspirante, rinfrescante e robusto allo stesso tempo: per queste sue caratteristiche il lino non dovrebbe mai mancare in nessun guardaroba estivo. Ma cosa fare se il gelato al cioccolato finisce sulla camicia di lino o la crema solare ha lasciato degli aloni sulle maniche e sul colletto? Scoprilo nella nostra guida per il lavaggio del lino.

Weiße Daunenkissen und Daunenbettdecke

Lavare una camicia di lino passo dopo passo

Primo passaggio: leggi le informazioni riportate sull’etichetta della tua camicia di lino. È importante che rispetti la temperatura indicata per il ciclo di lavaggio.
 

Secondo passaggio: metti la camicia di lino in lavatrice e utilizza un detersivo adatto. Lava i tessuti bianchi con un detersivo universale, mentre per i capi colorati usane uno adatto ai colorati.
 

Terzo passaggio: dopo il lavaggio, lascia asciugare all’aria la camicia di lino. Se è molto stropicciata, puoi stirarla, preferibilmente quando è ancora leggermente umida.
 

Fatto! Controlla il risultato ottenuto. Se la macchia è rimasta sull’indumento, ripeti il secondo e il terzo passaggio.
 

Il consiglio dell’esperto: per evitare che le camicie di lino si sgualciscano durante il lavaggio, evita di riempire completamente il cestello della lavatrice e scegli un programma di lavaggio delicato o imposta la velocità di centrifuga più bassa possibile.
 

Il lavaggio corretto delle camicie di lino

Per una cena al ristorante, per un giro turistico o da indossare mentre sei in spiaggia, le camicie di lino sono piacevoli sulla pelle, ariose e fresche quel tanto che basta. I capi ideali per l’estate! In più, la fibra naturale non fa i pelucchi ed è robusta. Ciononostante, bisogna fare attenzione durante il lavaggio del lino, per riuscire a utilizzare la camicia ancora a lungo.
 

Si può lavare una camicia di lino in lavatrice?

In generale, prima del lavaggio dovresti sempre dare un’occhiata all’etichetta del capo, in modo da lavarlo nel modo corretto ed evitare che si rovini. La maggior parte dei tessuti di lino può essere lavata in lavatrice tranquillamente, tenendo però conto di alcune indicazioni.
 

Scegli sempre un ciclo di lavaggio delicato, perché le camicie di lino sono robuste ma tendono a stropicciarsi. Pertanto, è importante impostare una centrifuga a bassa velocità, se possibile con un massimo di 600 giri al minuto. Non importa se il lino risulta un po’ più umido di altri tessuti al termine del lavaggio. Inoltre, cerca di non riempire completamente la lavatrice se stai lavando il lino in modo da proteggere le fibre naturali.
 

La giusta temperatura per lavare le camicie di lino

Anche per la temperatura di lavaggio è bene controllare l’etichetta del capo. In generale, i tessuti di lino bianco si possono lavare fino a 60 gradi, e in alcuni casi anche fino a 95 gradi, il che può essere utile soprattutto per le lenzuola di lino. Per il lavaggio di una camicia di lino, bastano di solito 40 gradi. Lo stesso vale anche per i tessuti di lino colorati: in questo caso, non bisogna lavarli a più di 30 o 40 gradi.
 

Qual è il detersivo giusto per lavare una camicia di lino?

Quando scegli un detersivo, devi anche distinguere tra biancheria colorata e non. Per il bucato bianco, puoi usare tranquillamente un detersivo universale. Con Dixan DISCS Classico, la tua camicia di lino preferita sarà di nuovo pulita e il gelato al cioccolato sarà solo un ricordo del passato.
 

Per i capi colorati, un detersivo per colorati come Dixan DISCS Multicolor è la scelta giusta. Non solo rimuove le macchie come quelle della crema solare, ma assicura anche che il colore della tua camicia di lino preferita continui a brillare intensamente e vividamente anche molto tempo dopo la fine della stagione estiva.
 

Quando lavi una camicia di lino in lavatrice, c’è però una cosa che non bisogna assolutamente mettere: l’ammorbidente, perché può danneggiare il tessuto.
 

Dopo il lavaggio del lino: indicazioni importanti

Se la tua camicia di lino è ancora molto umida dopo il lavaggio, è tutto regolare. La cosa migliore da fare è lasciarla asciugare all’aria. Per questo tessuto è però sconsigliato utilizzare l’asciugatrice.
 

Se quando togli la camicia dalla lavatrice la trovi stropicciata, non preoccuparti: le pieghe si formano facilmente nei tessuti di lino, per questo è una buona idea stirare questi capi. L’ideale sarebbe stirarli quando sono ancora un po’ umidi. Se la camicia si è già asciugata, puoi inumidirla mentre la stiri. Solitamente, puoi stirare il lino a un’alta temperatura, ma ricordati di seguire anche in questo caso le indicazioni riportate sull’etichetta.
 

Le camicie di lino possono restringersi quando vengono lavate?

È normale che il lino si restringa un po’, soprattutto durante il primo lavaggio. Anche se dovresti metterlo in conto, tuttavia è possibile prevenire il peggio seguendo le istruzioni di lavaggio presenti sull’etichetta del capo. Soprattutto la prima volta, sarebbe meglio scegliere una temperatura di lavaggio più bassa. Se hai altri dubbi su come lavare correttamente altri tessuti, dai un’occhiata ai nostri consigli di lavaggio, dove scoprirai, ad esempio, come lavare i tessuti delicati o gli indumenti da lavoro.

*Si precisa che Henkel non risponde dell’effettivo risultato dei lavaggi e dell’applicazione delle raccomandazioni fornite