Come lavare gli strofinacci da cucina in lavatrice

L’igiene in casa è fondamentale. Ciò vale non solo per i piani da lavoro, ma anche per gli strofinacci da cucina. Sporcandosi in fretta, è essenziale lavarli frequentemente in modo da evitare la proliferazione di germi e batteri. Nell’articolo ti spieghiamo come lavare gli strofinacci da cucina in lavatrice e rispondiamo ad alcune domande frequenti.

Donna asciuga il piatto lavato con lo strofinaccio

Una guida su come lavare gli strofinacci da cucina in lavatrice

Lavare gli strofinacci da cucina non è niente di complicato, come puoi anche leggere nei passaggi qui sotto:

1. Controlla quanto sono sporchi i tuoi strofinacci e se sono presenti delle macchie. Se così fosse, inizia con un pretrattamento.

2. Prima di passare al lavaggio in lavatrice, assicurati di lavare separatamente bianchi e colorati.

3. Verifica sull’etichetta la temperatura massima di lavaggio consentita.

4. Scegli il detersivo più adatto: se si tratta di strofinacci di cotone o altri tessuti non particolarmente delicati, puoi ricorrere tranquillamente a Dixan Classico Polvere; in caso di colorati, puoi optare per Dixan Multicolor Liquido o anche per il pratico formato Dixan Power Caps Multicolor, con cui non perderai tempo a individuare il dosaggio giusto.

5. Seleziona il programma appropriato, metti tutto in lavatrice e lava subito gli strofinacci.

Continua a leggere per trovare risposta ad alcune delle domande più frequenti su come lavare gli strofinacci da cucina in lavatrice.

A cosa bisogna prestare attenzione quando si lavano gli strofinacci in lavatrice?

Prima di tutto, come per qualsiasi capo d’abbigliamento, bisogna controllare l’etichetta in cui sono riportati i simboli di lavaggio. In questo modo scoprirai il tessuto degli strofinacci e la temperatura massima consentita per il lavaggio. Queste due indicazioni sono fondamentali nella scelta del programma della lavatrice e del detersivo più adatti al lavaggio.

Preliminarmente è opportuno controllare che non vi siano macchie sugli strofinacci. Se così fosse, sarebbe meglio pretrattarli prima di metterli in lavatrice, per assicurarsi che non rimangono aloni o, peggio, che le macchie non si tolgano completamente. Per il pretrattamento, ti basterà applicare uno smacchiatore, come Mago delle Macchie, e lasciare agire per diversi minuti. In alternativa, puoi mettere gli strofinacci in ammollo in una soluzione di acqua e detersivo liquido. Al termine, dovrai procedere con il risciacquo e poi potrai avviare il ciclo della lavatrice.

A quale temperatura si devono lavare gli strofinacci in lavatrice?

Come accennato prima, la temperatura di lavaggio è indicata sull’etichetta. Solitamente, per igienizzare i tessuti a fondo, si ricorre a un lavaggio a 60 gradi. Tuttavia, non sempre è consentito e alcuni strofinacci potrebbero sopportare una temperatura massima di 40, se non persino di 30 gradi. È importante quindi leggere attentamente quanto riportato sull’etichetta e procedere di conseguenza, se desideri utilizzare i tuoi strofinacci ancora a lungo.

Ogni quanto bisogna lavare gli strofinacci?

Trattandosi di oggetti che usiamo quotidianamente e si sporcano in fretta, senza contare che è facile macchiarli mentre si lavora in cucina, vanno lavati frequentemente. Quindi si raccomanda di lavarli almeno una volta a settimana e di avere sempre a portata di mano degli strofinacci di ricambio, così che l’igiene e la pulizia regnino anche in cucina.

*Si precisa che Henkel non risponde dell’effettivo risultato dei lavaggi e dell’applicazione delle raccomandazioni fornite

Altri prodotti

  • Dixan Universal Powder

    Dixan Classico Polvere

  • Dixan Color Gel

    Dixan Multicolor Liquido

  • Dixan Duo-Caps Color

    Dixan Duo-Caps Multicolor

Ultimi articoli

  • Lavare le lenzuola in lavatrice

  • mano tiene una tenda bianca davanti ad una finestra con vista di un piccolo arbusto a lato

    Come lavare le tende in lavatrice

  • bambino è seduto volentieri nel cesto del bucato con vestiti per bambini

    Come lavare i vestiti dei neonati