FAQ – Tutte le risposte a portata di mano

Fai clic sull'area di tuo interesse

Domande su dosaggio e macchie? Qui troverai tutte le risposte.

Dosaggio

  1. Che cosa significano i simboli sulla griglia dei dosaggi? Cos'è una griglia dei dosaggi?

    La tabella dei dosaggi riportata su tutte le confezioni Dixan ti consente di stabilire facilmente la dose necessaria per ogni tipo di lavaggio.

    La dose dipende dal grado di sporcizia dei tessuti (riportato nelle colonne) e dalla durezza dell'acqua (riportata nelle righe). Le indicazioni di dosaggio per tutti i prodotti Dixan si riferiscono sempre ad un carico della lavatrice di 4,5 kg di biancheria.

  2. Come si sceglie la dose giusta?

    Ogni confezione di Dixan riporta le indicazioni di dosaggio. La quantità ottimale di detersivo dipende dalla quantità di biancheria nella lavatrice, dall'intensità dello sporco e dalla durezza dell'acqua. Nel caso in cui uno sporco particolarmente intenso rendesse consigliabile il prelavaggio, si dovrà scegliere la quantità minima raccomandata nelle indicazioni di dosaggio.

    Solo utilizzando la giusta dose di detersivo potrai proteggere l'ambiente, risparmiare denaro ed evitare la formazione di depositi su lavatrice e tessuti.

  3. Chi può darmi informazioni sulla durezza dell'acqua nella mia zona?

    Se non conosci la durezza dell'acqua, rivolgiti alla tua azienda idrica. Il nostro consiglio: cerca i dati per contattare l'azienda idrica sulla bolletta dell'acqua o su internet.

  4. Dove posso procurarmi un misurino?

    Puoi richiedere gratuitamente il misurino compilando il modulo seguente: Fai clic qui

  5. Cos' è la durezza dell'acqua?

    La durezza dell'acqua è determinata dalla concentrazione di calcare disciolto in un litro d'acqua, indicata in Millimoli di carbonato di calcio (CaCO3) per litro d'acqua. La durezza dell'acqua è generalmente indicata in gradi francesci o tedeschi (1 °dH corrisponde a circa 0,19 millimoli di CaCO3 per litro d'acqua).

    È un dato importante per stabilire la dose di detersivo da utilizzare in base alle indicazioni riportate sulla confezione.

  6. Cosa significa il grado dello sporco riportato nella tabella di dosaggio?

    Sporco leggero:
    Non ci sono sporco e macchie* visibili. Alcuni indumenti hanno assorbito l'odore corporeo. Esempi: indumenti estivi e sportivi (indossati per poche ore), magliette, camicie, camicette (indossate per una giornata), lenzuola e asciugamani per ospiti (utilizzati 1 giorno).

    Sporco normale:
    Sporco visibile e/o presenza di alcune macchie leggere*. Esempi: magliette, camicie, camicette (sudate o indossate più volte), biancheria intima (indossata un giorno), asciugamani, lenzuola (usati una settimana), tende non impregnate di nicotina (fino a sei mesi dall'ultimo lavaggio)

    Molto sporco:
    Sporco e/o presenza di macchie* chiaramente visibili. Esempi: asciugamani e strofinacci da cucina, tovaglioli di stoffa, bavaglini, indumenti da bambini e da calcio (macchie d'erba e sporco), abbigliamento da tennis (sporco di terra rossa), indumenti da lavoro (ad esempio tute da meccanico, indumenti da panettieri e macellai che possono essere lavati in casa)

    Sporco molto intenso:
    Sporco diffuso e intenso e/o macchie* chiaramente visibili o vecchie, capi molto maleodoranti.

    Esempi: sporco su tovaglie, tovaglioli di stoffa, asciugamani e strofinacci da cucina, panni per la pulizia, stracci per il pavimento, bavaglini, indumenti da bambini, per il gioco e lo sport (molto sporchi di fango, terra e erba), indumenti da lavoro.

    * Macchie tipiche
    Sbiancabili: tè, caffè, vino rosso, frutta, verdura
    Contenenti proteine/carboidrati: sangue, uova, latte, amido
    Contenenti grasso/olio: grasso cutaneo, oli/grassi commestibili, salse, olio minerale, cere
    Pigmenti: nero fumo, terra, sabbia

  7. Perchè è necessario rispettare le dose indicate in particolare relativamente alla durezza dell'acqua?

    La biancheria lavata con dosi inferiori a quelle indicate per la durezza dell'acqua tende col tempo a sviluppare una sgradevole patina grigia e a perdere le caratteristiche che ne rendono piacevole l'uso:

    • tende a indurire sempre di più
    • assume un odore sgradevole
    • diventa sempre più pesante e assorbe meno acqua a causa dei depositi di calcio
    • e infine si logora molto più rapidamente.

    Purtroppo i depositi di calcare molto consistenti non possono essere eliminati! Quindi, per garantire la durata della lavatrice e dei tessuti, occorre usare una quantità di detersivo sufficiente. In questo caso "meno" non è sinonimo di "meglio", ma può invece risultare particolarmente costoso. Gli elementi anticalcare contenuti in Dixan (e in tutti gli altri detersivi Henkel) sono sufficienti a evitare le conseguenze negative sopraindicate. La quantità di detersivo necessaria può essere facilmente reperita nella tabella di dosaggio riportata sulle confezioni dei prodotti. Se non si conosce la durezza dell'acqua della propria zona ci si può rivolgere all'azienda idrica locale.

  8. Si può lavare insieme bianchiera poco sporca e molto sporca?

    È preferibile non lavare la biancheria molto sporca insieme a quella poco sporca. La biancheria molto sporca richiede un dosaggio più alto e, a volte, una temperatura dell'acqua superiore, mentre la biancheria poco sporca può essere lavata a 20° C con un dosaggio inferiore.

  9. Perchè occorre un prodotto anticalcare?

    Se si rispettano le istruzioni di dosaggio, con i moderni detersivi Dixan non occorrono additivi anticalcare.

    Tutti i prodotti Dixan contengono già ingredienti anticalcare.  Non è quindi richiesto l'uso di additivi specifici.

  10. Come posso lavare in modo ecosostenibile garantendo la protezione dell'ambiente?

    Lavare in modo sostenibile significa lavare "bene"! A questo scopo occorrono una corretta separazione della biancheria, un adeguato trattamento delle macchie, l'uso della dose di detersivo corretta (in base allo sporco e alla durezza dell'acqua) e la scelta del programma di lavaggio più idoneo.

  11. Perchè è opportuno usare un ammorbidente?

    Gli ammorbidenti come Vernel rendono il bucato più morbido e profumato, riducono la carica elettrostatica e contribuiscono alla cura dei capi. I capi trattati con ammorbidente asciugano più rapidamente, anche nell'asciugatrice, facilitano la stiratura e riducono le irritazioni cutanee grazie al minor attrito del tessuto sulla pelle.

  12. Per quanto tempo può essere conservato un detersivo?

    Per i detersivi e i detergenti non è prevista una data di scadenza come prescritto per legge per i prodotti alimentari. I nostri detersivi e detergenti durano anni se conservati in luogo fresco e asciutto. Ti raccomandiamo di non tenere detersivi e detergenti liquidi e ammorbidenti a temperature troppo basse e di evitare che gelino.

    Il codice di produzione indicato sui nostri prodotti non può fornirti alcuna indicazione sull'età del prodotto in quanto si tratta di un codice criptato. Puoi capire se un detersivo è ancora utilizzabile dal suo aspetto, dall'odore e dalla composizione. Se ad esempio il contenuto di una confezione di detersivo in polvere si è trasformato in un unico blocco, significa che il prodotto ha assorbito troppa umidità. Non è più possibile dosarlo correttamente e caricarlo in lavatrice e quindi non dovrebbe essere usato.

    Se un detersivo vecchio conserva un aspetto "normale" e può essere dosato e aggiunto alla lavatrice in modo corretto, è possibile utilizzarlo senza problemi. Ti consigliamo tuttavia di scegliere la dose per bucato molto sporco in quanto l'efficacia di alcuni ingredienti come sbiancanti ed enzimi potrebbe diminuire col tempo. Nel caso in cui aspetto e natura del prodotto siano alterati, ti raccomandiamo di smaltirlo in modo appropriato.

  13. Come si lavano i jeans?

    I jeans restano belli più a lungo senza antiestetiche striature bianche (usura del colore) se si lavano non più di tre capi alla volta, al rovescio.

    Selezionare una bassa velocità di centrifuga e lavare con Dixan Multicolor col programma delicato. Subito dopo il lavaggio scrollare i jeans e stenderli.

  14. Come si lava l'abbigliamento da sci?

    Consigliamo di lavare tute e intimo da sci con Dixan Multicolor. A seconda delle indicazioni riportate sull'etichetta del capo, selezionare un programma delicato o per sintetici e utilizzare la dose di detersivo per capi molto sporchi in base alla durezza dell'acqua.

    Pretrattare con cura sia le macchie su collo che su polsini e sulle striature scure lasciate dagli sci con Dixan Multicolor. Lo stesso trattamento locale può essere applicato alle macchie di origine alimentare presenti sul capo. In entrambi i casi lasciar agire brevemente il prodotto (massimo 10 minuti) senza farlo asciugare, quindi lavare immediatamente.

  15. Qual è la differenza tra Dixan Multicolor e i detersivi delicati per i colorati?

    Entrambi i tipi di detersivo sono adatti per i colorati. Dixan Multicolor è ideale per i capi colorati normalmente sporchi o molto sporchi che possono essere lavati con un programma di lavaggio per colorati con un carico di 4,5 kg o superiore. Grazie alla potenza di questo detersivo, le macchie di grasso più ostinate vengono eliminate già a basse temperature. È inoltre possibile un pretrattamento diretto delle macchie.

    I detersivi delicati per colorati (ad es. Perlana Colori Misti) sono invece indicati per tessuti colorati delicati. In questo caso una pulizia delicata dei tessuti è prioritaria. Per questo motivo sono utilizzati nei programmi sintetici e delicati con un carico massimo di 2,5 kg. Ti consigliamo di pretrattare i capi che richiedono un detersivo delicato ma che presentano macchie ostinate con lo stesso detersivo.

  16. Il prelavaggio è necessario?

    Generalmente no. Eccezioni: capi estremamente sporchi, ad es. indumenti da lavoro o usati per praticare sport all'aperto, giardinaggio o agricoltura.

  17. Quale detersivo devo utilizzare per i capi bianchi, colorati, delicati, in seta o lana?

    Bianco Molto Sporco 60° C

    • Dixan Polvere
    • Dixan Tabs

    Bianco Sporco Normale 40° C

    • Dixan Liquido
    • Dixan DuoCaps

    Bucato Misto Sporco Normale 40° C

    • Dixan Liquido
    • Dixan DuoCaps

    Colorati Sporco Normale 40° C

    • Dixan Liquido Multicolor
    • Dixan DuoCaps Multicolor

    Delicati 30° C

    • Dixan Liquido
    • Dixan Multicolor

    Lana e Seta - a freddo 30° C

    • Perlana

     

  18. Come si lavano le tende?

    Lava le tende con Dixan Classico, con il programma per delicati. Ti raccomandiamo di seguire le istruzioni del produttore per determinare il dosaggio secondo grado di sporcizia e durezza dell'acqua, caricare un massimo di 2,5 kg di tende, centrifugare brevemente e a bassa velocità per eliminare l'acqua in eccesso.

    Non lasciare a lungo le tende lavate nel cesto della biancheria per evitare che si formino pieghe indesiderate. Per le tende colorate ti consigliamo Dixan Multicolor. I colori, siano forti o delicati, rimarranno inalterati anche dopo numerosi lavaggi.

    Inoltre:
    una piccola quantità di ammorbidente, come Vernel aggiunto all'ultimo ciclo di risciacquo non solo profumerà delicatamente le tue tende ma, grazie alla sua azione antistatica, impedirà che lo sporco torni a depositarsi rapidamente sulle fibre.

  19. Cosa fare quando i capi stingono?

    I tessuti nuovi possono stingere. Se non sei sicuro della tenuta del colore di un capo nuovo, ti consigliamo di lavarlo separatamente ad una temperatura massima di 40° C. È inoltre necessario dividere i capi colorati e lavare separatamente chiari e scuri, lavando insieme solo i capi con colori simili.

Macchie

  1. Cosa fare con le macchie causate dalle creme per il corpo?

    Spruzzare sulla macchia di crema uno smacchiatore (utilizzare la versione in bomboletta spray con benzene) fino a impregnarla, quindi lavare il capo con Dixan Multicolor.

    Selezionare la dose per capi molto sporchi in relazione alla durezza dell'acqua e impostare la temperatura di lavaggio massima consentita dall'etichetta. Se la macchia è vecchia ed è stata già pretrattata più volte in vari modi, potrebbe rendersi necessaria una seconda applicazione.

  2. Cosa fare con le macchie causate dalle creme solari?

    Le macchie causate dalle creme solari sono tra le più ostinate del periodo estivo. Più alto è il fattore di protezione della crema più è difficile eliminare la macchia. Se i capi macchiati rimangono a lungo nel cesto della biancheria sporca, eliminare le macchie diventa ancora più difficile. In alcuni casi potrebbe non essere più possibile eliminarle del tutto.

    Consigli per eliminare le macchie:
    Spruzzare sulle macchie uno smacchiatore (nella bomboletta spray "con benzene") fino a inumidirle.

    Quindi lavare, ad esempio, con Dixan Classico Polvere e aggiungere uno smacchiatore. Selezionare la temperatura massima consentita dall'etichetta e la dose per capi molto sporchi.

    Talvolta la macchia non viene eliminata al primo lavaggio. In questo caso, ripetere le due fasi indicate sopra oppure lasciare il capo in ammollo per una notte. A questo scopo, sciogliere 100 ml di Dixan Classico Polvere in 10 litri d'acqua tiepida. Nel caso di colori pastello particolarmente delicati, occorre valutare se è più importante eliminare la macchia o preservare il colore. Se lavati con un detersivo universale contenente sostanze sbiancanti, i capi color pastello potrebbero sbiadire.

  3. Cosa fare con le macchie scure, a volte simili a nuvole, che diventano visibili solo dopo il lavaggio?

    Queste macchie sono spesso causate dai Polyquaternarium che si trovano tra l'altro in molti prodotti per capelli. Si depositano sulla superficie dei tessuti e aderiscono alle fibre in modo particolarmente ostinato. Per questo motivo, durante il lavaggio possono assorbire lo sporco rilasciato dall'acqua saponata.

    Se è stata utilizzata una dose di detersivo insufficiente, le macchie diventano visibili perché le particelle di sporco vengono catturate da queste zone. A causa delle caratteristiche dei Polyquaternarium descritte sopra, spesso tali macchie sono molto difficili se non impossibili da eliminare.

    Si può provare a procedere come segue:
    lasciare il capo in ammollo in acqua saponata per diverse ore. A seconda del colore del capo utilizzare ad esempio Dixan Classico Polvere oppure Dixan Multicolor. Per la dose scegliere molto sporco insieme ad una dose elevata di un additivo sbiancante in polvere.Quindi lavare in lavatrice con questi prodotti menzionati (tenendo conto della durezza dell'acqua) alla temperatura massima consentita dall'etichetta.

  4. Come eliminare le macchie marroni provocate da polline o linfa che talvolta diventano visibili solo dopo il lavaggio?

    Il colore di queste macchie può cambiare nel tempo a causa dell'azione dell'ossigeno presente nell'aria o di un lavaggio insufficiente. Una macchia quasi invisibile diventa marroncina.

    Per eliminare le macchie sui capi bianchi o colorati resistenti aggiungere una dose di additivo sbiancante in polvere a un detersivo universale (Dixan Classico Polvere)  o per colorati (Dixan Multicolor). Aggiungere una dose di additivo sbiancante in polvere nella vascheta della lavatrice. Selezionare la temperatura di lavaggio massima consentita dall'etichetta.

    Pretrattare le macchie dei capi colorati delicati con una dose di additivo sbiancante liquido, lasciar agire il prodotto per dieci minuti e, a seconda delle istruzioni, lavare a mano o in lavatrice con detersivo Dixan Multicolor Liquido con l'aggiunta di 90 ml di additivo sbiancante liquido.

  5. Come eliminare una macchia ostinata da un capo?

    Se una macchia particolarmente ostinata non è stata eliminata al primo lavaggio, è preferibile pretrattarla prima del ciclo successivo e utilizzare una dose di detersivo maggiore.

    In alternativa, lasciare in ammollo una notte in una soluzione di acqua e detersivo o impostare la funzione ammollo della lavatrice. Per l'ammollo, sciogliere 130 ml di Dixan Classico Polvere in 10 litri d'acqua. Potrai trovare informazioni più dettagliate nei consigli di pulito di Dixan.

  6. Cosa fare con le macchie gialle che non sono sparite al primo lavaggio?

    Queste sono spesso macchie residue contenenti pigmenti, ad esempio di caffè, tè, frutta, verdura, condimenti, salse, ecc. che non sono state completamente eliminate durante il primo lavaggio. Queste macchie di colore giallo-arancio rimangono sui capi dopo il ciclo di lavaggio se è stata utilizzata una dose insufficiente di detersivo.

    È tuttavia possibile che in un primo tempo le macchie non siano più visibili dopo il lavaggio. Solo dopo qualche tempo, a causa dell'azione dell'ossigeno presente nell'aria, riacquistano il colore iniziale – ad es. dopo che i capi sono rimasti per un po' nell'armadio. I pigmenti delle macchie di questo tipo possono essere eliminati con Dixan Classico Polvere (dose per capi molto sporchi) con l'aggiunta di uno sbiancante in polvere– se consentito dall'etichetta o dal colore del capo.

    Per eliminare le macchie più vecchie o dal colore particolarmente intenso è generalmente necessario lasciare il capo in ammollo una notte in una soluzione contenente dello sbiancante. Potrai trovare informazioni più dettagliate nei consigli di pulito di Dixan.